Titolo V - soci sovventori - cooperativarochdale

Vai ai contenuti

Menu principale:

Titolo V - soci sovventori

Organizzazione sociale > Statuto
 

TITOLO V

SOCI SOVVENTORI

ART. 19

Possono essere ammessi alla cooperativa soci, denominati "soci sovventori", che investono capitali nell’impresa e che non si avvalgono delle prestazioni istituzionali di questa.
Possono essere "soci sovventori" sia le persone fisiche che quelle giuridiche.
I conferimenti effettuati dai "soci sovventori", rappresentati da azioni nominative trasferibili, vanno a formare il capitale sociale dei soci sovventori destinato allo sviluppo tecnologico o alla ristrutturazione o al potenziamento aziendale di cui al precedente art. 5.
L’ammissione del socio sovventore è deliberata dal Consiglio di Amministrazione.
A ciascun "socio sovventore" non potranno essere attribuiti più di cinque voti, qualunque sia l’ammontare del conferimento effettuato.
Il numero complessivo dei voti attribuiti ai "soci sovventori" deve essere tale da non superare un terzo del totale dei voti complessivamente spettanti ai "soci cooperatori" e ai "soci sovventori".
Al recedente spetta il rimborso del capitale conferito al valore nominale, eventualmente rivalutato a norma del presente statuto.
Il tasso di remunerazione dei conferimenti dei "soci sovventori" potrà essere maggiorato, rispetto a quello dei soci cooperatori, nella misura massima consentita dalla legge.
I soci sovventori persone fisiche e i rappresentanti dei "soci sovventori" persone giuridiche possono essere nominati amministratori; la maggioranza degli amministratori deve comunque essere costituita da "soci cooperatori".
La trasferibilità delle azioni nominative dei "soci sovventori"   è subordinata al gradimento del consiglio di amministrazione.
In caso di liquidazione della cooperativa le azioni dei "soci sovventori" hanno diritto di prelazione nel rimborso rispetto alle quote o azioni dei "soci cooperatori".
In caso di riduzione del capitale sociale in conseguenza di perdite, il capitale dei "soci sovventori" sarà ridotto dopo quello dei "soci cooperatori".
Il rapporto con i "soci sovventori" sarà disciplinato, in conformità alla normativa vigente in materia, da apposito regolamento approvato dall’assemblea ordinaria dei soci.
I "soci sovventori" sono obbligati:
1) al versamento delle azioni sottoscritte con le modalità e nei termini previsti dal regolamento interno;

2) all’osservanza dello statuto, dei regolamenti interni e alle deliberazioni legalmente adottate dagli organi sociali, limitatamente alle disposizioni ad essi applicabili.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu